Presentazione del libro “Gli alfabeti della morte” di Eduardo Cocciardo

Lunedi 24 aprile, Nuovo Teatro delle Commedie, ore 19:00

Presentazione del libro “Gli alfabeti della morte” di Eduardo Cocciardo con letture di Michele Crestacci alla presenza dell’autore e di Fabio Dessole di Arpeggio Libero.

Lunedì 24 aprile alle 19:00 nel foyer del Nuovo Teatro delle Commedie viene presentato il romanzo thriller “Gli alfabeti della morte” di Eduardo Cocciardo, edito da Arpeggio Libero. Questa la sinossi: Napoli, 1956. Armando Santoro, ex commissario di pubblica sicurezza, lascia il carcere di Poggioreale dopo otto anni di detenzione. Accusato dell’omicidio di sua moglie, Armando non ha più nessuno che possa aiutarlo a ricostruirsi una vita; decide allora di credere nell’unica persona che era andato a cercarlo nell’inferno del carcere: il monaco francescano Gianbattista Salcedo. Troppi sono gli incubi che si porta dentro, a cominciare dal “Tatuatore”, l’assassino seriale a cui aveva dato la caccia tra il ’47 e il ’48.

Cocciardo ha dichiarato che il libro è nato da due esigenze diverse ma complementari: cimentarmi in un genere che ho sempre amato, fin da bambino – il thriller – e raccontare in modo nuovo, direi inusuale, la mia isola, Ischia, facendola diventare metafora universale di alcuni meccanismi diabolici che sottendono il vivere sociale in tutto il mondo civilizzato. Le due esigenze sono complementari perchè dopo molti anni vissuti fuori dall’isola, una volta che ci sono tornato, è stato anche un po’ come ritrovare i fantasmi del passato, della mia infanzia e della mia adolescenza. Ma il romanzo nasce anche dalla voglia di raccontare la Napoli e l’Italia dell’immediato dopoguerra, in un cortocircuito storico che, dopo la liberazione e l’avvento di un sistema democratico, ha pian piano generato tutte le contraddizioni e le ingiustizie sociali successive.

Le letture saranno affidate a Michele Crestacci, comico, cabarettista, attore cinematografico e teatrale.

2017-04-14T10:17:12+00:00 aprile 14th, 2017|0 Commenti